Terreni Rinforzati

La ditta Zarantonello Sas ha acquisito ormai anni di esperienza nella realizzazione di terreni rinforzati con geosintetici per ingegneria civile e ambientale: geogriglie per il rinforzo e la stabilizzazione del terreno; geogriglie per terre rinforzate; drenaggio di discariche; gallerie, muri interrati, strade.

Terreni rinforzati

Terreni rinforzati

Rivestimento tradizionale in sasso facciavista

Terreni rinforzati

Terreni rinforzati

"Muri" con paramento verde (ecocompatibili)

Terreni rinforzati

Terreni rinforzati

"Muri" con paramento verde (ecocompatibili)

Terreni rinforzati

Terreni rinforzati

"Muri" con paramento verde (ecocompatibili)

Terreni rinforzati

Terre Rinforzate con Rivestiemento in Pietra Naturale

Terreni rinforzati

Rivestimento tradizionale in Pietra Naturale

Terreni Rinforzati

Terreni Rinforzati

"Muri" con paramento verde (ecocompatibili)

REALIZZAZIONE DI MURI DI SOSTEGNO

La Terra Rinforzata mediante utilizzo di geogriglie si pone come alternativa tecnico/strutturale a muri di cemento armato o cellulari prefabbricati, rispetto ai quali può essere competitiva anche dal punto di vista economico (si valuta una riduzione del costo globale dell’opera del 25-30%). La tecnologia delle Terre Rinforzate mediante utilizzo di geogriglie consente di realizzare rilevati e muri con scarpate “faccia verde”, stabili a pendenze di 80% . Questi elementi prefabbricati saranno collegati alle geogriglie che, grazie alla loro resistenza a trazione e alla struttura a lastra continua forata, consentono contemporaneamente di ancorare la facciata e di rinforzare internamente il terreno in modo uniforme, con un’azione più efficace di quella fornita da sistemi di ancoraggio costituiti da strisce o barre discrete. Inoltre la grande elasticità di una struttura in Terra Rinforzata ne consente la realizzazione anche su terreni a debole portanza essendo in grado di adattarsi agli assestamenti di base con deformazioni modeste. Si ottengono così vantaggi tecnici ed economici non indifferenti, derivanti dall’alleggerimento della struttura di facciata, che non resiste più alle spinte solo per gravità o per reazione d’incastro alla base ma che usufruisce anche della resistenza del terreno per attrito tramite le geogriglie. Correttamente calcolata, una simile struttura offre un alto coefficiente di sicurezza e aumenta la capacità di sopportare notevoli carichi statici e dinamici.

COSTRUZIONE DI RILEVATI STRADALI E FERROVIARI

Un rilevato, stradale o ferroviario, è solitamente una struttura di grosse dimensioni, la cui realizzazione comporta sempre la movimentazione di ingenti quantitativi di terreno (necessariamente di buona qualità) e notevoli ingombri al piede, con conseguenti costi per la collettività, sia in termini di espropri che per l’impossibilità di utilizzare altrimenti l’area coperta con il rilevato. La realizzazione di un viadotto o di strutture in calcestruzzo rappresenta poi un’alternativa decisamente ancora più costosa, anche in termini di impatto ambientale della struttura. Per limitare i costi, è necessario realizzare rilevati con le scarpate più ripide, oppure realizzare gli stessi con la medesima geometria ma con terreni di basso costo, con caratteristiche meccaniche scadenti. L’impiego di geogriglie consente di realizzare pendii con inclinazioni anche estreme (fino a 80-85% sull’orizzontale), garantendo comunque all’opera il fattore di sicurezza richiesto dal progettista. In sede di dimensionamento dell’opera, è possibile considerare tutte le sollecitazioni cui sarà sottoposto il rilevato, come il sovraccarico o, eventualmente, le azioni sismiche, garantendo quindi la sicurezza dell’opera; è inoltre possibile utilizzare qualunque tipo di terreno disponibile in sito, assicurando un notevole risparmio in termini di costi e di realizzazione dell’opera.

STABILIZZAZIONE PENDII FRANOSI

Spesso s’interviene per ripristinare un pendio franato sostituendo parte del terreno con altro di migliori caratteristiche geotecniche, provocando notevoli spese di approvvigionamento del materiale.
L’uso delle geogriglie consente in questo caso di stabilizzare il pendio sfruttando il terreno franato e scavato in loco: in tal modo l’impatto ambientale è minimo e il pendio così rinforzato viene introdotto nello scenario naturale senza creare alcun impatto visivo con l’ambiente circostante.
E’ sempre necessario un parziale sbancamento e il compattamento del piano di posa, ma il versante viene ripristinato più facilmente e in tempi molto rapidi, dal momento che non ci sono scavi per le fondazioni, casseforme da preparare, ferri da allineare e nemmeno tempi di attesa per la maturazione del calcestruzzo.
La sola interposizione di strati di geogriglia intersecherà i piani di scorrimento impedendo in tal modo il progressivo dissesto del pendio franato.Di estrema importanza è il fatto che il pendio rinforzato con geogriglie ha una grande resistenza sismica intrinseca: grazie alle migliori caratteristiche elasto-plastiche e al maggior smorzamento conferiti al terreno dalle geogriglie il pendio rinforzato non è soggetto a rotture durante terremoti anche di notevole entità.

Lavori

Download Documenti

© 2012 - Studio CZ
Wordpress Themes
Scroll to Top