Pali Battuti in Ghisa

RAPIDITA’ – SEMPLICITA’ – AFFIDABILITA’

La ditta Zarantonello sas presenta l’unico sistema di pali duttili per fondazioni speciali sul mercato, il sistema TRM utilizza tubi ottenuti da colata centrifugata in ghisa duttile a grafite sferoidale. Questo nuovo materiale offre resistenza e duttilità eccezionali.

I singoli elementi del palo vengono infissi e collegati rigidamente tra di loro grazie alle forze di battitura. Il sistema esclusivo di collegamento a bicchieri conici offre una rapidità di connessione incomparabile e una rigidezza elevata.

Grazie alle possibilità d’iniezione del calcestruzzo, in pressione oppure no a seconda del tipo di palo, il sistema TRM si adatta pressochè a ogni stratigrafia di terreno: pali gettati o non gettati, pali di punta o ad attrito.

-25% costo

+75% velocità di realizzazione

Pali battuti in ghisa

Pali battuti in ghisa

Esempio di realizzazione.

Pali battuti in ghisa

Pali battuti in ghisa

Esempio berlinese per scavo di fondazione in prossimità di un fabbricato esistente.

Pali battutiin ghisa

Pali battutiin ghisa

Esempio berlinese per scavo di fondazione in prossimità di un fabbricato esistente.

Pali battuti in ghisa

Pali battuti in ghisa

Esempio di realizzazione interna ad un fabbricato in corso di costruzione.

Pali battuti in ghisa

Pali battuti in ghisa

Pompa per calcestruzzo gettato in opera.

Pali battuti in ghisa

Pali battuti in ghisa

Esempio di realizzazione interna ad un fabbricato in corso di costruzione.

Pali battuti in ghisa

Pali battuti in ghisa

Esempio di realizzazione interna ad un fabbricato in corso di costruzione.

Pali battuti in ghisa

Pali battuti in ghisa

Esempio battitura pali in ghisa.

Pali battuti in ghisa

Pali battuti in ghisa

Pompa per calcestruzzo gettato in opera.

Pali battuti in ghisa

Pali battuti in ghisa

Esempio battitura pali in ghisa.

Pali battuti in ghisa

Pali battuti in ghisa

Esempio di realizzazione in aderenza ad un fabbricato esistente.

Pali battuti in ghisa

Pali battuti in ghisa

Esempio di realizzazione.

Pali battuti in ghisa

Pali battuti in ghisa

Esempio di realizzazione.

Pali battuti in ghisa

Pali battuti in ghisa

Berlinese con crdolo di collegamento a sostegno di scavo di fondazione a sezione obbligata.

Pali battuti in ghisa

Pali battuti in ghisa

Pali in ghisa duttile gettati in opera.

ASSEMBLAGGIO SEMPLICE

  • Lunghezza degli elementi: 5,0 m.
  • Sistema di connessione esclusivo: estremità del tipo maschio/femmina a forma di bicchiere conico (ampia area di battitura, parete con spessore doppio, fermo interno).
  • Scarpe (standard o debordanti) e punte di battitura (ancoraggio nella roccia o superamento di ostacoli).
  • Giunti di connessione, piastre di ripartizione, selle per canalizzazioni.

ATTREZZATURE

  • Escavatore da 20-40 tonnellate.
  • Martello idraulico dotato di un peso compreso tra 1.700 e 2.200 kg.
  • Testa di battitura standard, o con attacco per l’iniezione (pali gettati).
  • Pompa per calcestruzzo in grado di erogare 20 m3/h a 40 bar (necessaria solo per i pali gettati).
  • Mola a disco elettrica o a scoppio.

REDDITIVITA’ ELEVATA

  • Il primo elemento, munito di una scarpa, viene posizionato ed infisso.
  • Gli elementi successivi vengono inseriti nell’estremità conica di quelli precedenti, fino al raggiungimento della profondità richiesta.
  • La connessione rigida tra i singoli elementi del palo viene assicurata dalle forze generate dalla battitura.
  • L’eventuale parte eccedente viene tagliata alla quota di progetto

ADATTAMENTO AL SITO

I criteri d’arresto dell’infissione si basano sulla lunghezza del palo o sulla velocità di penetrazione:

  1. Si raggiunge la lunghezza di progetto del palo.
  2. La velocità di infissione è inferiore a quella del rifiuto: 30 mm/min.
  3. Si verifica il raggiungimento della capacità portante richiesta in base alla correlazione tra i valori di attrito laterale e la velocità di infissione.

TIPOLOGIA A – PALI DI PUNTA

  • Attraversamento di terreni mediocri che non mobilitano l’attrito laterale.
  • Ancoraggio su strati rocciosi o strati portanti molto profondi.
  • Lunghezza in base alla profondità effettiva dello strato portante.
  • Possibilità di computare l’attrito laterale, a seconda del terreno.
  • Capacità portante incrementata mediante getto dell’anima del palo.

 


5-tipologia-a-pali-di-punta

TIPOLOGIA B – PALI DI ATTRITO

  • Ammorsamento in strati coesivi o granulari che mobilitino la resistenza laterale, anche in presenza di terreni mediocri sovrastanti.
  • Lunghezza del singolo palo in base alla resistenza effettiva degli strati attraversati.
  • Possibilità di computare la resistenza di punta in base al terreno.
  • Capacità portante incrementata mediante getto in pressione del palo.

CAMPI DI APPLICAZIONE


7-referenze-e-campi-di-applicazione

Lavori

Download Documenti

© 2012 - Studio CZ
Wordpress Themes
Scroll to Top